Come avviare un blog di viaggio

Ancora in attesa di iniziare il tuo viaggio nel blog, questo post ti farà iniziare con tutto con una spesa minima.

Avvio degli annunci

La posta continua


Avviso: il nostro post potrebbe contenere link di affiliazione! Se acquisti qualcosa da uno di quei link non pagherai un centesimo in più, ma avremo una piccola commissione, che aiuta a tenere le luci accese. Grazie!

Iniziare un viaggio blog è qualcosa che ho sempre desiderato ed eccomi qui. Segui questa guida passo passo se vuoi aprire il tuo blog di viaggio.

È difficile iniziare il tuo blog di viaggio quando hai un lavoro quotidiano Ma non è impossibile. Dal momento che non ero abbastanza sicuro di me per lasciare il mio lavoro quotidiano e iniziare questo viaggio. Mi sentivo più sicuro nel gestire entrambi.

L'apertura di questo blog di viaggi mi ha dato la libertà di esprimere i miei pensieri. Per condividere il mio viaggio
storie con te e sì, ovviamente, i consigli e i trucchi per pianificare il tuo viaggio
più avanti.

A caccia di dove si trova è il mio progetto per bambini con grandi sogni.

Come suggerisce il nome, questo sito web parla delle esperienze di viaggio di un giovane viaggiatore che è riuscito a inseguire i propri sogni di viaggio insieme al proprio lavoro a tempo pieno. Le nostre storie di viaggio sono sotto forma di blog e video blog che evidenziano il miglior sconto disponibile sui voli, i luoghi in cui soggiorniamo, come spostarci, le applicazioni mobili gratuite da utilizzare in quella località, le offerte economiche sulle attrazioni, gli attrezzi che utilizziamo, i suggerimenti per l'imballaggio ( Kit per la pianificazione del viaggio) e i migliori spot per la fotografia.

I nostri viaggi e il nostro itinerario sono per un viaggiatore di fascia media che può risparmiare il massimo sul prossimo viaggio per una fuga lunga o breve nel fine settimana. Inseguire dove si trova significa esplorare i luoghi di tutto il mondo cercando l'avventura nei viaggi e divertirsi esplorando i nuovi posti sulla terra.

Crediamo che condividere le nostre storie di viaggio, suggerimenti e trucchi per il viaggio aiuterà le persone a pianificare il loro viaggio con largo anticipo e non ripetere lo stesso errore che abbiamo fatto durante il nostro viaggio.


Avvio degli annunci

La posta continua


Come avviare un blog di viaggio di successo?

Bene, non c'è niente come un blogger di viaggi di successo fin dall'inizio. Quindi devi prima dedicare tempo e impegno per incassare le opportunità. Essere un blogger di viaggi è più simile a un viaggio e richiederà tempo e impegno da parte tua, quindi non perdere tempo.

Scegli un nome per il tuo blog

La cosa più difficile è trovare un nome per il tuo blog. Se hai intenzione di costruire un marchio per te stesso. Devi restare con un solo nome. Quindi scegliere un nome perfetto dall'inizio è il modo più semplice per ridurre il dolore per dopo.

Per me è stato abbastanza facile perché volevo che fosse in qualche modo simile al mio sito web di scrittura, Inseguendo i pensieri. Volevo un nome che fosse collegato al mio account di scrittura in modo da poter promuovere facilmente il mio blog di viaggio. Così mi sono seduto e ho fatto un brainstorming per trovare un nome.

Ecco cosa penso dovresti tenere a mente prima di iniziare la tua sessione di brainstorming per il nome.

Rendilo semplice e memorabile

Il nome di dominio del tuo blog di viaggio dovrebbe essere relativamente breve, facile da digitare, facile da scrivere, facile da ricordare e facile da condividere. Consiglio di fare brainstorming scrivendo un mucchio di parole che ritieni possano descrivere al meglio il tuo blog.
Avventura? Cibo? Cultura? India? Di cosa vuoi scrivere? Chi sei? Qual'è la tua passione? Annota tutto e inizia a giocare con diverse combinazioni di parole.

Non usare trattini e numeri

Evita di utilizzare trattini e numeri nel nome del tuo blog. Beh, per ovvi motivi, non vuoi che le persone dimentichino il nome del tuo sito web mantenendo un nome complicato.
Prova a usare un thesaurus. Chiedi ai tuoi amici consigli e suggerimenti.

Evita parole abusate e marchi simili

Evita nomi di società o parole con marchio registrato che potrebbero essere abusati nel settore. Certo, puoi scegliere qualcosa come Nomadic Bob, Adventurous Wendy o Wandering Clarence.
Ma nomi di dominio del genere non si distingueranno molto nella nicchia dei blog di viaggio perché quelle idee sono già state prese da altri che sono più affermati.

Non dimenticare di pensare al tuo piano a lungo termine

Non chiamare il tuo blog Travel For a Year se il tuo viaggio ha il potenziale per durare più a lungo; non definirti Il viaggiatore trentenne per lo stesso motivo. Avere uno stile di viaggio nel nome del blog, come Backpacking James o Ruth Loves Luxury Travel, potrebbe causare problemi su tutta la linea se decidi, ad esempio, di non voler più stare nei dormitori ogni notte.

Impostazione di un nome per il tuo blog

Sembra così complicato quando lo dici, non avevo idea di cosa ospitando È. Inoltre, non ho mai voluto saperne di più, motivo per cui ho aperto il mio primo blog su Blogger.

Ma poi quello è stato un grave errore nel mio viaggio di scrittura di cui condividerò in qualche altro blog. Cosa diavolo sta ospitando? Non è così confuso come sembra.

La maggior parte dei siti Web ha bisogno di "affittare" uno spazio su Internet. Un luogo in cui archiviare tutti i dati, i file e le foto del tuo blog in modo che le persone di tutto il mondo possano accedervi facilmente quando digitano il tuo nome di dominio.

L'hosting può effettivamente essere piuttosto economico. Consiglio di ospitare nuovi blog di viaggio BlueHost, Hostgator ,Hostinger O SiteGround. Lascio a te la scelta di decidere quale compagnia di hosting dovresti usare.

Tutto quello che devi sapere è se vuoi utilizzare l'hosting dello spazio condiviso o autonomo perché ciò influirà sulla velocità del tuo blog. Dato che hai appena iniziato, ti suggerisco di iniziare con un piano base che includa la protezione del dominio. (questo è un must).

Se mi chiedi cosa ho usato allora il mio sito web è attualmente sul Piano Hosting.

Installazione del tema sul tuo blog

Una volta completato l'abbonamento da BlueHost o la piattaforma di hosting di tua scelta è il momento di configurare il tuo account WordPress. Installa WordPress sulla tua piattaforma di hosting.

Inserisci il nome e lo slogan del tuo sito nelle caselle che appaiono sullo schermo. Ancora una volta, non preoccuparti troppo dello slogan: puoi cambiarlo mentre giochi con idee diverse per il tuo sito.

Come accedere al tuo blog

È semplicissimo. Vai su http://yourdomainname.com/wp-admin e vedrai questa schermata:

Hai provato un Gandola Ride in Venezia, sono sicuro che lo adorerai.

Trovare il tema giusto per il tuo blog

Ho utilizzato la versione pro di Elementor oltre al tema di base Hello di Elementor e credetemi, sono innamorato di questo tema.

Dal momento che preferisco avere un controllo perfetto sul sito Web e l'utilizzo di Elementor mi ha dato il pieno controllo su come voglio progettare il mio sito Web.

Puoi iniziare con un modello gratuito all'inizio, ma ciò non darà al tuo sito Web e alla tua iniziativa una visibilità adeguata.

È ora di rendere carino il tuo sito! Il tema del tuo sito web è il modo in cui personalizzerai il tuo sito per farlo apparire esattamente come speri che sia. Ecco un paio di opzioni per trovare un tema e ho utilizzato tutti e tre i temi su A caccia di dove si trova

Elementor: Questo è il tema attuale del mio blog. Attualmente sto utilizzando la versione Pro di Elementor e adoro tutte le funzionalità che questo tema mi offre. È super semplice e trascina e rilascia il tema delle funzionalità. Quindi non è richiesta alcuna conoscenza di codifica per lo stesso.

TemaForesta: Se vuoi utilizzare un tema con un design ancora più elegante, vai a ThemeForest. Lì, pagherai circa $50 per tema (il prezzo varia, ma la media è di circa $50), ma i temi disponibili hanno centinaia di opzioni per la personalizzazione e hanno un team di supporto per risolvere le tue domande entro poche ore.

Come avviare un blog di viaggio: Temi a pagamento su Themeforest

Dopo aver acquistato un tema, è il momento di installarlo sul tuo sito.
I temi di solito includono le istruzioni di installazione, quindi non dovrebbe essere affatto difficile. In Themeforest, ad esempio, potrai scaricare un file WordPress installabile.


Dopo averlo fatto, puoi accedere a WordPress, fare clic su Aspetto - Temi - Carica, caricare il file zip che hai appena scaricato da Themeforest e sarai sulla buona strada per un bellissimo sito.

Progettare la tua intestazione

Il tuo sito web ha bisogno di un'intestazione e di un logo malati ed è ora di creare un logo che si distingua dagli altri. Puoi farlo progettare da freelance o puoi provare a progettarlo da solo.


Se hai qualche curiosità e conoscenza di Adobe Illustrator allora puoi cimentarti con questa utility. Ho progettato il mio logo sia per l'account di scrittura che per il sito Web di viaggi da solo utilizzando Adobe Illustrator.


Tuttavia, non è facile farlo -
Ecco alcune cose che puoi provare.


Canva: Canva è completamente gratuito, quindi se stai avviando il tuo blog di viaggio con un budget limitato, questa è un'ottima opzione. Dopo aver creato un account e aver effettuato l'accesso, fai clic su crea un design e gioca con una qualsiasi delle opzioni di dimensioni banner. Se fai clic, ad esempio, su Tumblr Banner, troverai un elenco di modelli predefiniti che puoi personalizzare con il nome del tuo blog.


Fiverr: Se non ti senti a tuo agio con le tue capacità di progettazione, ti consiglio di andare su Fiverr e dare un'occhiata a cosa c'è in offerta. Sarai in grado di sfogliare recensioni ed esempi del lavoro di ciascun designer sul sito per assicurarti di ricevere un risultato finale dall'aspetto decente.

I miei plugin essenziali per Travel Blogger

Con il tuo sito quasi pronto per essere lanciato. È ora di iniziare a installare il plugin WordPress. Questo ti aiuterà a migliorare la funzionalità del tuo sito web e aprirà le porte a tantissime nuove funzionalità.
Ecco alcuni dei plugin che dovresti provare come travel blogger


Akismet: Non mi ero reso conto di quanti siti web fossero inondati di commenti spam fino a quando non ho aperto questo sito. Al momento ricevo 2 o 3 commenti spam al minuto. Fortunatamente, non devo vederne nessuno perché Akismet li rileva e li elimina automaticamente.


Commenti a cui non è stata data risposta: la creazione di una community è importante e questo plug-in mostra un elenco di commenti a cui non hai ancora risposto. Se qualcuno passa il tempo a commentare il tuo blog, vale la pena dedicare qualche minuto della tua giornata a rispondere. Inoltre, se i tuoi lettori possono vedere la tua risposta a tutti, sarà più probabile che lascino loro stessi un commento.


Modulo di contatto 7: Questo aggiungerà un modulo alla tua pagina di contatto in modo che le persone possano inviarti un'e-mail.
Mash Share: vorrai fornire un modo semplice per consentire alle persone di condividere i tuoi post, quindi assicurati di includere un plug-in per aggiungere pulsanti di social media a ogni post sul tuo sito. Il mio preferito è il Mash Share.


Yost SEO: Se installi un solo plugin, fallo così. Yoast SEO rende così facile migliorare le tue classifiche su Google ed è il miglior plugin in assoluto là fuori. Viene fornito con centinaia di funzionalità e opzioni, quindi non le elencherò là fuori, ma inutile dire: ne hai bisogno.

Aggiornamento 03.04.2022 - Ora sono passato a Rank Math Seo e funziona a meraviglia e ha migliorato il mio SEO del sito Web per portarlo alla pagina 1 del ranking di Google per un paio di pagine.


Ottimizzazione automatica: Autoptimize semplifica l'ottimizzazione del tuo sito. Può aggregare, minimizzare e memorizzare nella cache script e stili, inietta CSS nell'intestazione della pagina per impostazione predefinita, ma può anche incorporare CSS critici e rinviare il CSS completo aggregato, spostare e rinviare gli script al piè di pagina e minimizzare l'HTML. Puoi ottimizzare e caricare le immagini in modo pigro, ottimizzare Google Fonts, JavaScript asincrono non aggregato, rimuovere cruft emoji core di WordPress e altro ancora.

Wprocket – Negli ultimi due anni sono diminuito con molti plug-in per le prestazioni per portare la velocità del sito Web alla pari al livello richiesto per competere con la concorrenza e alla fine ho deciso di acquistare questo plug-in perché fidati di me, questo è il migliore sul mercato e uno dei plug-in di cui hai bisogno per caricare più velocemente la velocità del tuo sito web. All'inizio non volevo spendere soldi per il plugin, ma in seguito ho cambiato idea dopo aver fatto ricerche per circa un anno. Puoi controllare il plugin Qui.


Broken Link Checker: è certo quando stai sviluppando il tuo sito web. Potresti incontrare una situazione in cui hai un collegamento interrotto. Questo plug-in monitorerà il tuo blog alla ricerca di collegamenti interrotti e ti farà sapere se ne vengono trovati.


Ultimate Addons for Gutenberg: The Ultimate Addons for Gutenberg estende le funzionalità di Gutenberg con diversi blocchi unici e ricchi di funzionalità che aiutano a creare siti Web più velocemente.

Il tuo primo consiglio per il blog -

Creazione di una pagina Informazioni: Dovresti creare una pagina delle informazioni prima ancora di pubblicare il tuo primo post. La prima cosa che faccio per la prima volta quando arrivo su un blog di viaggio per scoprire chi è il blogger, cosa sta facendo in questo momento e perché dovrei interessarmi a lui.

Quindi la pagina about è molto importante. Spiega ai potenziali lettori perché dovrebbero intraprendere il loro viaggio. Questo è anche il luogo in cui puoi far risplendere la tua personalità! Condividi fatti strani su di te, dì alle persone perché vuoi viaggiare, mostra loro quanto sei umano e quanto vale la pena seguirti.

Qui vuoi essere tutt'altro che noioso poiché questa è la tua opportunità per catturare i tuoi lettori e convincerli a restare.


Scrivi il tuo primo post: Crea il tuo primo post sul blog su di te dopo aver ordinato la tua pagina about. Spiega alla gente perché hai aperto il blog, di cosa parlerà, dove stai andando e dove sei stato.

La tua introduzione è il modo in cui le persone ti conoscono e questo ti aiuta a dare il via al tuo blog con il botto. Dopo averlo scritto, inizia a condividerlo sui social media: Facebook, Twitter e Pinterest sono i luoghi in cui vorrai iniziare a pubblicizzare i tuoi meravigliosi contenuti.


Non aver paura di far trasparire la tua personalità: non tacere. Quando ho iniziato a scrivere sul blog, ero così preoccupato di essere professionale e di essere un esperto che ho finito per scrivere post blandi che sembravano un articolo su Wikipedia. Non sapevo, è il fascino che convincerà le persone a iscriversi.

Il mio traffico è salito alle stelle una volta che ho abbracciato il mio sciocco interiore e ho iniziato a scrivere dei modi in cui avevo fatto cazzate sulla strada. Avere una personalità nel blog è così importante; non cercare di essere una guida. Sii una persona. Sii individuale. Sii te stesso. Anche se sei veramente strano. Una cosa che mi aiuta a farlo è scrivere i miei post sul blog come direi, quindi ripulire la struttura della grammatica e delle frasi in seguito.


Creare un piano aziendale: Nessuno ne parla all'inizio, ma è così importante! Se vuoi avere successo, devi solo trattare il tuo blog di viaggio come qualsiasi altra attività. Come riesci a trovare il successo? Come hai intenzione di monetizzare questo sito? Come si crea una folla? Dove vorresti essere tra tre mesi? O in un anno? A quali aziende vorresti essere associato? Dove vorresti essere presentato? Inizia a pensare a lungo termine, scrivi i tuoi obiettivi e inizia a lavorare per raggiungerli fin dal primo giorno.


Se stavo iniziando un nuovo blog di viaggio, il mio piano prevedeva di unirmi a dozzine di gruppi di Facebook per fare rete con altri blogger di viaggio, unirmi a HARO e cercare opportunità di guest post di blog di viaggio per creare collegamenti al mio sito, concentrandosi su Pinterest per creare traffico su qualsiasi altro social network, scrivendo risorse di oltre 3000 parole migliori e più dettagliate di qualsiasi altra cosa sulla prima pagina di Google e mirando a ricevere traffico tra 5.000 e 10.000 visitatori mensili guadagnando $500 al mese. Dovresti essere in grado di raggiungere quegli obiettivi di traffico e reddito entro sei mesi dall'avvio del tuo blog di viaggio.


IOInstalla Google Analytics: devi sapere quante persone visitano il tuo sito ogni giorno, quindi Google Analytics è assolutamente da vedere. Ciò ti consentirà di monitorare il traffico e saperne di più sui tuoi lettori. Ma non diventarne ossessivo! Un'intera giornata a guardare le tue analisi dal vivo è fin troppo facile da sprecare. Controlla ogni pochi giorni per vedere quali post ricevono traffico e se aumenta o diminuisce nel tempo.

Come guadagnare con il blog di viaggio

Molti blogger di viaggi consigliano di aspettare fino a quando non avrai creato un pubblico numeroso e coinvolto prima ancora di iniziare a pensare a monetizzare il tuo sito, ma non credo sia necessario. Esistono molti modi per iniziare a guadagnare denaro che non influiranno negativamente sulla tua crescita o infastidiranno chiunque visiti il tuo sito. Ecco come ti consiglio di iniziare:

Adsenso: Il modo più semplice per iniziare a guadagnare con la pubblicità è attraverso AdSense. Registrati per un account, inserisci le impostazioni dell'annuncio che desideri (ho ricevuto il maggior successo con un banner di dimensioni 300×250 posizionato sotto il primo paragrafo di un post), e poi sei a posto! Scarica anche il plug-in Quick Adsense, poiché semplifica l'inserimento del codice dell'annuncio in qualsiasi punto del tuo sito. Sperimenta anche con diversi posizionamenti.

Dovresti essere in grado di guadagnare fino a $1 per 1.000 visitatori del tuo sito se hai abbastanza posizionamenti e, anche se non sembrerà molto, una volta raggiunti i 25.000 visitatori al mese, puoi lasciare Adsense, unirti Mediavine e inizia a guadagnare 10 volte di più con la pubblicità. Ci sono molti nuovi blogger di viaggi che riescono a raggiungere 50.000 visualizzazioni di pagina al mese in meno di un anno - con Mediavine, ciò significa guadagnare circa $750 al mese di entrate pubblicitarie, il che è sufficiente per vivere in paesi più economici come il Vietnam.

Amazzonia: Se vuoi iniziare con il marketing di affiliazione (e dovresti assolutamente — guadagno sei cifre solo dal marketing di affiliazione!) Associati Amazon è meglio per i principianti. Ogni volta che menzioni un prodotto sul tuo sito, puoi cercare il prodotto tramite Amazon Associates e quindi utilizzare quel link nel tuo post. Ogni volta che i tuoi lettori cliccano su quel link e scelgono di acquistare qualcosa, riceverai una commissione su quella vendita. Liste di imballaggio, recensioni approfondite e guide ai regali sono ottimi per monetizzare tramite Amazon, quindi inizia con quelli.

Pagamento viaggio: Il pagamento di viaggio è un altro sito Web di affiliazione che ha così tante opzioni per il mercato di affiliazione per i blogger di viaggi. Puoi leggere di più su Recensione sul pagamento del viaggio.

Ho anche scritto un post dettagliato in giro Come guadagnare con un blog di viaggio che puoi leggere per capire e elaborare un piano per te stesso.

Lettura consigliata: come guadagnare con un blog di viaggio

Quanto costa aprire un blog di viaggio?

Ora che ho spiegato come guadagnare con il tuo sito, diamo un'occhiata ai costi iniziali che puoi aspettarti di pagare per mantenere attivo un blog. Ecco diverse opzioni:

Direi solo di calcolare il costo del software e dei plugin che utilizzerai nel tuo blog.

Hosting: costa circa 2,8 $/mese per il Piano di web hosting aziendale per me su Hostinger.

Sto usando un tema gratuito che è Kadence in questo momento, ma all'inizio ho iniziato con Elementor che era un tema premium per 49$/mese

Devo ancora iscrivermi Mailerlite quindi sarà una spesa aggiuntiva che includerò in seguito. Se non conosci Mailer Lite, allora è lo strumento di mercato della posta elettronica che devi utilizzare se stai intraprendendo il viaggio per diventare un blogger di viaggi.

È troppo tardi per aprire un blog di viaggi nel 2022?

Sebbene i blog di viaggio siano ora molto più affollati rispetto a qualche anno fa, ci sono anche molte più opportunità di guadagno rispetto a prima. All'inizio, solo una manciata di blogger di viaggi guadagnava $1.000 al mese, ed erano quelli che hanno bloggato per diversi anni. Non sarei sorpreso in questi giorni se ci fossero ben più di cento travel blogger che portano a sei cifre ogni anno.

Mi è piaciuto molto il nostro post, quindi non dimenticare di appuntarci.


Avvio degli annunci

La posta continua


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *